Vigneti

I vigneti di Altavita sono posizionati su un ventaglio di situazioni ambientali tutte da esplorare. Si estendono su una superficie di circa 20 ettari in diverse posizioni, dalle prime colline cesenati fino a Sorrivoli, con una fascia altimetrica compresa fra 100 e 300 metri sul livello del mare. I terreni calcarei, attraversati in alcuni casi dalla vena del gesso, permettono di esprimere caratteristiche precise ed inconfondibili nelle uve.

Allevati prevalentemente a cordone speronato con densità di impianto compresa fra 3500 e 5500 ceppi per ettaro, i vigneti di Altavita sono di età variabile. Grande rispetto è posto nei confronti dei vecchi vigneti, dove si interviene con un lavoro di selezione del germoplasma che potrà completare la gamma di combinazioni genetiche scelte per i nuovi vigneti.

L’attenzione verso il territorio è massima. Nulla si stravolge anzi si tramanda, adattando la tecnica ai nuovi vigneti senza imporla a priori. In questa maniera l’appassionato potrà apprezzare un territorio nel suo vero modo di essere, un’identità propria e unica nel suo genere. La conduzione con rese basse, potature superselezionate, un’attenta gestione della chioma delle vigne, diradamenti plurimi e vendemmia manuale in più passaggi con selezione dei grappoli fa sì che i pregiati vitigni autoctoni, come il Sangiovese, l’Albana, il Trebbiano ed internazionali, quali Merlot ed il Cabernet Sauvignon, riescano ad esprimere tutto il loro potenziale.

I poderi: San Marco, I Gessi, Vigna dei Monaci, Vigna del Pianto.

Attenzione! Warning!

Sapevi che la tua versione di Internet Explorer è obsoleta?


Per usufruire della migliore esperienza possibile nell' utilizzare il nostro sito, ti raccomandiamo di aggiornarlo con la nuova versione o un altro browser. Una lista dei browser più popolari si trova qui sotto.